Parte la petizione per l’accesso libero al Molo Marullo: il Porto ai milazzesi!

Il paragone con il Porto di Capo d'Orlando è impietoso. Il Porto di Milazzo condannato a insieme di uffici e snodi per le Eolie, merita di più. Firma subito

Il Molo Marullo è lo storico porto di Milazzo, da anni è vietato l’accesso ai cittadini perché zona militare. Un patrimonio pubblico che dovrebbe essere fruibile e, soprattutto, diventare una miniera turistica piena di locali e ristoranti sul modello della vicina Capo d’Orlando che ha iniziato a fare turismo di qualità proprio sfruttando il suo “piccolo” porto turistico.

Il grande Porto di Milazzo è invece un enorme snodo per le Eolie, viene sfruttato come angolo di passaggio e come rifugio per la Capitaneria che ha lì decine di uffici in spazi pubblici che potrebbero diventare locali attrattivi. Un angolo della città che merita uno sviluppo diverso. Ci sono altri punti di Milazzo anche prossimi sul mare che possono essere adibiti come uffici per la capitaneria di Porto.

Il Tirrenico lancia quindi una raccolta firme per liberare l’accesso nel Molo Marullo e dare nuova vita al Porto di Milazzo, ecco il link per firmare:

Firma qui

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo